Divieto di balneazione e Bandiera blu, Delvecchio e Progetto Fano interrogano il sindaco

INTERROGAZIONE: divieto di Balneazione alle spiagge Lido e Arzilla e la Bandiera Blu?

I sottoscritti Davide Delvecchio UDC, Alberto Santorelli, Marianna Magrini Progetto Fano, Consiglieri Comunali, ai sensi dell’art. 34 titolo III del regolamento di organizzazione e funzionamento del Consiglio Comunale, presentano la seguente interrogazione:

Premesso

Che in data 4 giugno 2016 è stata issata la bandiera blu, con cerimonia ufficiale  per le spiagge di Fano nord, Sassonia e Torrette, ma non per le spiagge del Lido e Arzilla;

Visto

L’ordinanza n. 19 del 22/6/16 per il divieto temporaneo di balneazione a 30 m nord torrente arzilla, spiaggia lido 100 m sud molo arzilla, sfioratore depuratore sassonia sud, ponte sasso via Faa di Bruno civia 169;

Considerato

La revoca dell’ordinanza di divieto di balneazione  n. 21 del 25/6/16;

 

INTERROGANO IL SINDACO

1)    Per sapere se corrisponde al vero che la Bandiera Blu non è stata richiesta per le spiagge Arzilla e Lido;

2)    Per conoscere i motivi della mancata richiesta della Bandiera Blu nelle spiagge Arzilla  e Lido;

3)    Come pensa di risolvere il continuo superamento dei limiti che consentono la balneabilità nelle spiagge Lido e Arzilla;

4)    Se corrisponde al vero che tra i motivi del superamento dei limiti di balneabilità Vi sia la mancata realizzazione da parte di Marche Multiservizi del depuratore dell’Arzilla, promesso da tanti anni;

5)    Se corrisponde al vero che la responsabilità è la mancanza del depuratore: cosa intenda fare contro la società Marche Multiservizi per ottenere giustizia;

6)    Se corrisponde al vero che la responsabilità è la mancanza del depuratore: se è sua intenzione chiedere i danni di immagine della città di Fano alla società Marche Multiservizi;

 

Fano, 27 Giugno 2016

Davide Del Vecchio

Alberto Santorelli

Marianna Magrini

Condividi:
Copyright © 2016 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.