Fano, riapre il centro gioco Gas Gas

L’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Fano inaugura SABATO 17 NOVEMBRE alle ore 16.30 il CENTRO GAS GAS per bambini, ragazzi e famiglie, sito in via Campania n.3 .
Il Centro
riapre alla cittadinanza rinnovato negli spazi e nell’offerta delle attività a seguito della recente assegnazione del servizio ai nuovi gestori, le cooperative Coos Marche e Vivere Verde.

Il Centro, concepito come servizio aperto alle famiglie della nostra città, è uno spazio fisico e di relazione per l’attività ludica e ricreativa dei bambini, per l’aggregazione dei ragazzi e per promuovere l’incontro, il confronto e la condivisione su tematiche adolescenziali e genitoriali.

Le attività vengono programmate e condotte da educatori e animatori esperti, in collaborazione con l’unità operativa minori e famiglia del Comune di Fano, coordinata dalla dott.ssa Adriana Antognoli.

Il Centro promuove prevenzione e aggregazione su proposta del servizio sociale comunale attraverso: il servizio educativo individualizzato e familiare a domicilio, il supporto educativo-scolastico per piccoli gruppi, i centro estivi .Tali interventi promuovono progettualità integrate tra Servizi Sociali, il consultorio familiare dell’AV1, con il quale l’Ambito Sociale n.6 ha siglato un protocollo operativo per la gestione integrata dei servizi per i minori e le famiglie, fortemente voluto dall’Assessore Marina Bargnesi.

Accanto agli interventi citati, il Centro prevede attività aperte alla popolazione: il centro gioco, rivolto ai bambini dai 3 ai 10 anni accompagnati dai loro genitori, il mercoledì ed il sabato pomeriggio e l’attività di aggregazione, aperta ai ragazzi in età scolare il martedì ed il venerdì, sempre di pomeriggio.

Per lo svolgimento delle attività il centro GAS GAS ha appositamente allestito uno “spazio morbido” per i più piccoli, un “laboratorio espressivo” per i piccoli artisti, un spazio “underground” per i ragazzi, un ambiente rilassante dedicato alla conversazione tra i genitori.

L’importante investimento dell’assessorato sui servizi rivolti ai minori va nella stessa direzione della partecipazione da parte del Comune di Fano, unitamente ai comuni dell’ATS 6, al Programma ministeriale d’intervento per la prevenzione dell’istituzionalizzazione, dal significativo acronimo P.I.P.P.I. Il programma, ha lo scopo di rendere sempre più incisivo e partecipato l’intervento di sostegno a bambini e famiglie che presentano fragilità o mancanze ed è già partito con la formazione del personale e con l’avvio della rete delle scuole partner del progetto.

Il rilancio e l’arricchimento dei servizi illustrati è stato possibile grazie ad un incremento dei fondi sul budget assegnato alle politiche sociali per l’area minori e famiglie per il periodo 01.09.2018 – 31 /08/ 2020 da circa 100.000 euro a 180.000 euro annui.

Viene stimato che complessivamente le attività promosse dall’Assessorato attraverso il Centro GAS GAS coinvolgono, complessivamente durante l’anno, circa 220 ragazzi e l’obiettivo è quello di attivare sinergie con le scuole e con la rete delle associazioni del territorio per raggiungere una platea di famiglie, di bambini e di ragazzi sempre più vasta al fine di promuovere benessere sociale, contrastare le povertà educative e mettere in campo interventi preventivi con attività precoci.

L’assessore Marina Bargnesi in merito all’ampliamento dell’esperienza maturata in questi anni a sostegno delle Politiche su minori e famiglia organizzerà un convegno nel marzo 2019 per mettere a confronto esperienze, buone prassi e progetti innovativi a favore della genitorialità e delle famiglie.

Condividi:
Copyright © 2018 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.