L’Africa Chiama, Alice e Francesca partono per il Kenya

“Bambini, confronto e disponibilità” queste le tre parole che accompagneranno Francesca e Alice, due giovani volontarie de L’Africa Chiama Onlus che lunedì 20 febbraio sono partite per la baraccopoli di Soweto in Kenya, dove la Onlus fanese ha diversi progetti di cooperazione a sostegno delle categorie sociali più svantaggiate. Francesca Sabatinelli, libera professionista fanese, consigliera dell’associazione, ha già visitato Zambia e Tanzania, altri due Paesi sostenuti da L’Africa Chiama, si fermerà a Soweto fino a primi di Aprile, mentre Alice Baldelli, giovane studentessa universitaria di Calcinelli, rimarrà per un periodo di quindici giorni.

“Abbiamo deciso di partire insieme durante una cena organizzata per la raccolta fondi dell’associazione ed è stato subito”un amore a prima vista” affermano emozionate le due ragazze alla vigilia della loro partenza.

Nella baraccopoli di Soweto, in Kenya, nella periferia della capitale Nairobi, L’Africa Chiama opera da 15 anni attraverso un progetto “Special Children” per i bambini di strada, un asilo nido per 60 bimbi, un centro nutrizionale per circa 200 anziani soli, un centro di cura e riabilitazione per 70 bambini disabili e un centro di cura a prevenzione per le mamme e bambini affetti dal virus dell’HIV.

“Sono molto emozionata e carica a mille” afferma Francesca – “vivrò questa esperienza consapevole che ogni volta che torno, torno cambiata, con un nuovo punto di vista, una prospettiva più aperta”. Francesca, infatti, in tre anni ha visitato i tre Paesi in cui opera l’associazione nella quale lei come volontaria si spende periodicamente per i progetti di sensibilizzazione e raccolta fondi.
Ho conosciuto L’Africa Chiama – ci racconta invece Alice – attraverso l’anno di Servizio Civile che ho svolto lo scorso anno, e questa esperienza che andrò a vivere conclude questo percorso. In questi giorni di permanenza in Africa, osserverò e vivrò alcune di quei progetti che lo scorso anno dall’Italia, attraverso l’anno di Servizio Civile, avevo conosciuto.”

“Ci siamo preparati alla partenze attraverso il Corso che l’associazione propone e le diverse pratiche e ora siamo pronte a partire per il Kenya con due valigie piene di vestiti ed altre cose per i bambini di strada e con tanta voglia di conoscere questo Paese, il suo popolo e i progetti de L’Africa Chiama” – concludono le due giovani visibilmente emozionate per la partenza ormai alle porte.
Non ci resta che augurarvi, buona permanenza in terra d’Africa!

intervista a di Michele Montanari

Condividi:
Copyright © 2017 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Commenti

  1. Giovanni
    21 Febbraio 2017 at 16:36

    Peccato che Soweto sta in Sudafrica e non in Kenya, se no ci credevamo !

    • Aurora Sammartano
      21 Febbraio 2017 at 17:56

      salve, la Soweto citata nell’articolo è una baraccopoli di Nairobi.

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.