A Fratte Rosa il sindaco limita l’uso delle slot machine

Dalle parole ai fatti per contrastare il gioco d’azzardo patologico. Come prevede la legge regionale, i Comuni possono disporre limitazioni temporali all’esercizio del gioco, prevedendo fasce giornaliere. Con ordinanza dei giorni scorsi, firmata dal sindaco Alessandro Avaltroni, è stato disposto che il funzionamento degli apparecchi di intrattenimento e svago con vincita in denaro, le slot machine, installate nel territorio comunale è autorizzato dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 19 alle 22 di tutti i giorni, compresi i festivi. Nelle ore di non funzionamento, questi apparecchi dovranno essere spenti e il titolare dell’attività dovrà esporre in luogo ben visibile al pubblico tabelle con formule di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica di giochi con vincita in denaro e gli orari di apertura. Come si legge nelle premesse, l’ordinanza rientra nelle politiche adottate dall’amministrazione comunale volte: «per quanto possibile, a contrastare i fenomeni di patologia connessi al gioco compulsivo, agendo in stretto contatto con le strutture sanitarie pubbliche». Nel documento si ricorda quanto serio sia il fenomeno delle ludopatie, quanto sia in vertiginoso aumento il numero di adulti che si rivolgono alle strutture sanitarie marchigiane per risolvere un problema di dipendenza da gioco. «Auspico – evidenzia Avaltroni – che in futuro altri comuni del nostro territorio, alcuni stanno facendo delle valutazioni simili, regolamentino l’orario di funzionamento. L’Ambito sociale VI di cui Fratte Rosa fa parte da tempo valuta di emettere un’ordinanza simile in tutti i comuni, e Fratte Rosa con questa ordinanza vuole portare il proprio contributo per arrivare all’obiettivo comune».

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.