Giorno del Ricordo: Fratelli d’Italia in prima linea per ricordare la tragedia delle Foibe

Fratelli d’Italia Pesaro-Urbino ha deposto un piccolo e simbolico omaggio al monumento all’interno del parco dedicato agli esuli istriani-giuliano-dalmati di Trebbiantico.
“Questo è un piccolo, ma doveroso e significativo omaggio a chi ha, tra il 1945 e il 1947, subì l’ira degli uomini del maresciallo Tito e venne gettato vivo all’interno delle foibe. Dai cattolici ai socialisti, dai fascisti ai liberali, dalle donne agli anziani e ai bambini: la crudeltà non fece distinzioni e colpì tutti coloro che non volevano rinnegare il tricolore e cancellare la propria storia e la propria identità.
Dopo le violenze subite, il dramma degli istriani e dalmati è proseguito quando si sono ritrovati “stranieri all’interno della propria Patria” ed a questo si è aggiunta la beffa di veder nascondere la propria storia e la sofferenza di un intero popolo.
Ricordare oggi significa risarcire, almeno parzialmente, le sofferenze che un popolo ha subito solamente perché “era italiano” ed allo stesso tempo significa perpetrare negli studenti e nelle nuove generazioni la voglia di conoscere la verità sulla storia della nostra Nazione, per arrivare a costruire così una memoria condivisa, senza creare discriminazioni e dietrologie.

Nel pomeriggio, un identico omaggio è stato deposto anche sotto la targa della via dedicata a Norma Cossetto a Fano”.

Presenti Giacomo Toccaceli, (consigliere provinciale), Antonio Baldelli (segretario provinciale di Fratelli d’Italia Pesaro-Urbino), Cristina Cannas (responsabile provinciale del dipartimento tutela delle vittime), Alessandro Urbinelli (dirigente provinciale di Fratelli d’Italia) ed altri ragazzi di Gioventù Nazionale Pesaro-Urbino.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2020 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.