Provincia, sopralluoghi post terremoto negli istituti superiori e lungo le strade provinciali

Intensa attività dei tecnici della Provincia di Pesaro e Urbino, che fin dalla prima mattinata di ieri sono stati impegnati in sopralluoghi nelle scuole superiori del territorio provinciale (19 istituti, articolati in 35 sedi) e lungo le strade provinciali per accertare eventuali danni causati dal terremoto di mercoledì.

Per quanto riguarda le scuole, non si riscontrano particolari problemi. Qualche lesione che richiede ulteriori approfondimenti si è verificata nella succursale del liceo artistico “Scuola del libro” di Urbino, in via Bramante, dove sono situati due laboratori e segreterie, mentre nell’istituto “Donati” di Fossombrone si è staccato un pezzo di intonaco nella sala professori, che è stata chiusa. Sono in corso sopralluoghi all’istituto Agrario “Cecchi” e all’alberghiero “Santa Marta”.

Sul versante strade, unica criticità è stata riscontrata sulla “Flaminia” nel centro abitato di Fossombrone, davanti alla “Casa Museo – Quadreria Cesarini”, dove si è verificato un aggravamento dei cedimenti già esistenti, che richiede ulteriori verifiche. La situazione è stata segnalata al Comune chiedendo di accertare se ci sono stati cedimenti anomali delle strutture sottostanti la strada (fognature, acquedotti e in generale reti di distribuzione acqua).

Un ringraziamento è stato rivolto dal presidente della Provincia Daniele Tagliolini e dal direttore generale Marco Domenicucci ai sindaci e tecnici dei Comuni del territorio provinciale, in particolare delle aree interne, che hanno collaborato attivamente alle verifiche sugli edifici scolastici situati nei propri comuni.

Condividi:
Copyright © 2016 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.