Acqualagna, nel lungo ponte di Ognissanti punta sull’eccellenza: arrivano Marcorè, Uliassi e Cucinelli

Dopo la fantastica domenica inaugurale, la 54^ Fiera Nazionale del Tartufo Bianco si prepara al ponte di Ognissanti (1, 2 e 3 novembre) con una ricca carrellata di eventi tra cui spiccano i protagonisti di questa edizione: Neri MarcorèMauro Uliassi e Brunello Cucinelli.

Sabato 2 novembre, l’attore e artista poliedrico di origini marchigiane, Marcorè, sarà in scena in un esilarante spettacolo tra teatro e fornelli. Lo vedremo alle prese con la cucina del Salotto da Gustare e poi a Teatro Conti per un grande evento condotto da Lorenza Fumelli (Agrodolce). L’evento è in collaborazione con Cariaggi Spa  Fine Yarns Collection. A seguire conferimento dei “tartufi gemelli” della designer Claudia Ottaviani.

 

Domenica 3 novembre si riunisce il Grand’Ordine della Ruscella d’Oro per premiare due simboli dell’eccellenza del made in Italy: Brunello Cucinelli, Re mida del cashmere e lo chef tre stelle, Mauro Uliassi del ristorante Uliassi di Senigallia.

 

A conferire il prestigioso Premio sarà il Sindaco Luca Lisi: Per noi si tratta di un simbolo molto importante che rappresenta sia la fatica con cui avviene l’attività del cavatore e sia il valore, l’importanza e la fama che ne deriva da un prodotto unico e prelibato come il tartufo. Per questo la coniamo in oro e abbiamo deciso di conferirla a quelle grandi personalità che con il loro operare hanno dato un contributo ad Acqualagna e ne hanno portato il nome nel mondo anche semplicemente con la loro celebre presenza nelle giornate di Fiera lasciando le tracce della propria popolarità in questo territorio”.

Mauro Uliassi, tre stelle Michelin,  firmerà (domenica 3 novembre ore 18) un piatto imprevedibile: cappelletti di zia Elena con sugo di arrosto e tartufo bianco. Uliassi ha conquistato per la prima volta le tre stelle Michelin, portando a dieci i ristoranti italiani che ”meritano il viaggio” secondo la Guida Michelin Italia 2019. Il piatto che più lo rappresenta è la “Scarpetta di Brodetto”, un pezzo di pane che intinge in un sugo di pesce concentrato.  Altre creazioni culinarie significative sono la “Ricotta come una Cassata” e il “Gambero rosso, acqua di limone, basilico e melone”. Il suo piatto preferito? “Non ho un piatto del cuore – sostiene – il piatto migliore è quello che ti porta avanti e viene sempre meglio”. L’evento firmato da Uliassi è in collaborazione con Urbani Tartufi, azienda storica, tra i fondatori della Fiera Nazionale di Acqualagna.

            Nel lungo Ponte di Ognissanti Acqualagna brillerà degli chef stellati: Luigi Sartini, Ristorante Righi (San Marino) – 1 stella Michelin. (2 novembre ore 18). Ricetta: Sformatino di passatelli al formaggio di fossa con tartufo bianco, cardi e salsa di noci. Sarà un cooking show scoppiettante grazie all’incursione divertente di Neri Marcorè.(Costo 15 euro. Info e prenotazioni 333 1116908). Claudio Sadler, allievo di Gualtiero Marchesi, 1 stella Michelin. (3 novembre ore 15) Ricetta: raviolone al tuorlo d’uovo con raspadura, topinambur e burro tartufato. Abbinamento piatto-vino a cura di IMT/Bianchello d’Autore. Tartufo offerto da T&C. (Costo 15 euro. Info e prenotazioni 333 1116908). Si mangia al buio con lo Chef non vedente di origini napoletane e titolare del ristorante “La taverna degli archi” a Belvedere Ostrense, Antonio Ciotola in collaborazione con UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Onlus, sezione PU).  Ricetta: Pacchero di Gragnano con ragù al contrario profumato al tartufo. Abbinamento piatto-vino a cura di IMT/Bianchello d’Autore.  Degustazione meditata e letture dal libro “Vini Veri, viaggio nei sensi”  (Edizioni Plan, 2019) di Davide Eusebi e Otello Renzi. Tartufo offerto da Voglia di Tartufo. Costo 10 euro. Info e prenotazioni 333 1116908.

Conduce i cooking show Lino Balestra di Fano Tv.

            Il Salotto da gustare si trasforma in uno spazio tutto dedicato ai bambini con “Le Mani in Pasta – Scuola di cucina per bambini” (sabato 2 novembre ore 15) titolo del laboratorio ludico curato dall’Associazione Professionale Cuochi Italiani. Vista, udito, tatto, olfatto e gusto saranno chiamati all’appello per quest’esperienza fantasiosa. I bambini, piccoli chef in cucina, avranno la possibilità di creare tante composizioni culinarie e saranno coinvolti tramite il gioco e la curiosità alla scoperta del gusto.

Tutti i giorni di Fiera si può andare alla ricerca del tartufo tra la passione del tartufaio e il fiuto eccezionale del cane. Un’esperienza meravigliosa a stretto contatto con la natura e con il magico mondo dei tartufai e dei loro segreti, metodi di addestramento e tecniche di raccolta.

            Per i bambini c’è lo Spazio Kids (piazza della Repubblica): si va a “Cerca” del prezioso tubero, guidati da un’esperta tartufaia del territorio. I bambini possono cimentarsi ceramisti nel laboratorio di ceramica artistica a cura di “La Maiolica” di Linda Zepponi.

            Sono aperte la mostra fotografica “Volti – Acqualagna ’50 – ’60” dell’Archivio fotografico Paci di Fossombrone, che ripercorre la storia di Acqualagna durante gli anni ’50 e ’60 attraverso i volti di quegli anni, come cuore pulsante di vitalità e memoria storica ed umana di una realtà oggi divenuta Distretto economico del Tartufo. Una collettiva di immagini realizzate da uno dei fotografi più conosciuti del territorio. Il percorso della mostra, su pannelli espositivi, si snoda in Corso Roma e all’interno del Museo Archeologico. All’interno del Museo Archeologico, la mostra di fotografia “Acqualagna Capitale del Tartufo. 1966 – 2015 / 50 anni di fiera, storia, uomini, passione”, contenute nel volume omonimo che raccoglie mezzo secolo di storia, a cura del giornalista Davide Eusebi. Sono momenti di vita acqualagnese in 50 anni di Fiera con i volti di personaggi illustri amanti del prezioso tubero di Acqualagna e la mostra d’arte contemporanea, donazioni di Campanelli, Piattella, Porcelli, Tosti, Torcoletti, Fedele e Di Donato. E’ aperto il centralissimo Museo del Tartufo (piazza Mattei): una “truffle experience” tra mappe olfattive, teatro virtuale, libreria digitale e food tasting. Ingresso (5 euro), ridotto (3 euro).

 

La 54^ Fiera Nazionale del Tartufo di Acqualagna gode del patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e del contributo della Regione Marche, della Camera di Commercio e dei main sponsor: Cariaggi Spa, T&C Tartufi e Tentazioni, Ginevra Calzature, Urbani Tartufi, Profilglass Spa e di altri numerosi sponsor. L’evento è in media partner con QN Il Resto del Carlino, Plein Air, Alice, Marco Polo e Radio Subasio. Partner tecnici: Pedini, Bianchello d’Autore, Mepa, Proloco Acqualagna e Pesaro Feste.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.