Costi e format, Progetto Fano e Udc interrogano Seri sulla Notte Rosa

Marianna Magrini (Progetto Fano) Alberto Santorelli (Progetto Fano) Davide Delvecchio (UDC) hanno presentato al sindaco Massimo un’interrogazione sulla Notte Rosa.

INTERROGAZIONE

Oggetto: NOTTE ROSA 2016

I sottoscritti Marianna Magrini e Alberto Santorelli, consiglieri comunali del gruppo consiliare Progetto Fano, e Davide Delvecchio, consigliere comunale di UDC, presentano la seguente interrogazione

premesso che:

– in data 1 luglio 2016 la città di Fano ha aderito alla Notte Rosa 2016, manifestazione di primaria importanza e rilevanza turistica per la riviera romagnola, alla seconda edizione per la città di Fano,

considerato che:

– l’amministrazione ha deciso di aderire a questa manifestazione e inserire nel programma della serata anche il carnevale estivo, evento di primaria importanza e caratteristico per la nostra città;

– in centro storico e nel lungomare sono state svolte attività di intrattenimento direttamente dai commercianti e dagli esercenti;

– il programma proposto non ha avuto una rilevanza tale da attirare pubblico dai Comuni limitrofi né tantomeno turisti, attirati perlopiù dagli eventi programmati nelle città limitrofe e soprattutto in quelle della riviera romagnola; – la promozione del programma della città di Fano della Notte Rosa 2016 è avvenuta esclusivamente negli ultimi giorni su mezzi mediatici a carattere locale;

interrogano il Sindaco e la Giunta per sapere:

– per quale motivo non si è ritenuto opportuno tenere separata la Notte Rosa dal Carnevale Estivo, evento sul quale la nostra città dovrebbe puntare per la promozione della manifestazione principale invernale che è ritenuta la primaria per notorietà e tradizione;

– se la somma di € 60.000,00 (più volte citata anche dagli organi di stampa) quale corrispettivo riconosciuto all’Ente Carnevalesca per l’organizzazione della manifestazione “Carnevale in Rosa” sia stata effettivamente corrisposta e a fronte di quali spese;

– quali sono stati gli altri oneri a carico dell’amministrazione comunale destinati all’organizzazione della Notte Rosa 2016;

– se si ritiene opportuno studiare un nuovo format per il carnevale estivo e abbandonare il connubio con la Notte Rosa, evento non caratteristico e con un programma non all’altezza rispetto a quello proposto nelle vicine città della riviera romagnola promotrici di tale iniziativa.

Condividi:
Copyright © 2016 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.