Fano, le opposizioni: “La Giunta delle tasse colpisce ancora”

“Avevamo denunciato in sede di approvazione del bilancio di previsione 2017 – spiegano i consiglieri comunali Davide Delvecchio  (UDC), Stefano Mirisola (Forza Italia), Marianna Magrini (Progetto Fano), Gianluca Ilari (Progetto Fano), Luca Serfilippi (La Tua Fano) – che il Sindaco e la sua maggioranza avevano votato un bilancio senza un’anima politica, senza prospettiva per le famiglie e per le imprese della nostra città.

Un bilancio di tasse esasperanti per cittadini e imprese, che prevedeva:

– 14 milioni di Tariffa Rifiuti, con un aumento di € 130.000 per l’anno 2017;

– 14,1 milioni di € per l’IMU;

–   6 milioni di € per l’Irpef comunale, con un aumento di € 50.000 per l’anno 2017.

L’aumento segnalato dalle associazioni delle imprese è la dimostrazione che come opposizione eravamo nel giusto e la giunta nel presentare il bilancio ha dato indicazioni non reali, dichiarando che le tasse non erano aumentate.

L’aumento esagerato di una Tari, già troppo alta, dal 40% a 43% è la dimostrazione dell’impostazione ideologica di questa giunta di sinistra che è contro le imprese e i privati.

L’aggravante è non avere per nulla coinvolto le categorie nella scelta degli aumenti delle tasse, come del resto non stanno coinvolgendo i sindacati tagliando in maniera assurda € 24.000,00 di fondi per i disoccupati.

Un bilancio inadeguato per il grave momento di crisi in cui versa la città e le sue imprese, per questo motivo presenteremo una interrogazione per chiedere al Sindaco quali scelte farà per equilibrare l’eccessiva tassazione sulle imprese, voluta da questa amministrazione, e per conoscere i motivi per i quali ha deciso di non coinvolgere le associazioni di categoria prima di questi aumenti.

Dopo aver bocciato le nostre mozioni che volevano incentivare il lavoro di privati e  imprese vorremmo sapere quali sono le sue idee per non far morire ma incentivare le imprese che lavoro e investono nel nostro territorio”.

 

Condividi:
Copyright © 2017 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.